logoatstudio2
Borgo delle Contrade 


SCHEDA PROGETTO

LUOGO: Artena (RM)
COMMITTENTE: Società Lari 
DATI DIMENSIONALI: Superficie 4600 mq Cubatura 13.000 mc
CRONOLOGIA: Progetto di concorso 2010, Progetto vincitore, Realizzazione in corso d'opera della parte pubblica
PROGETTO ARCHITETTONICO: AT STUDIO con arch. Mauro Middei, arch. Riccardo Capocci


DESCRIZIONE DEL PROGETTO



Il progetto presentato risponde al bando “CONCORSO DI IDEE “Borgo delle Contrade” Definizione dell'immagine architettonica dell'intervento” pubblicato dal Comune di Artena in collaborazione con la Società Lari ed il patrocinio dell’Ordine degli architetti di Roma.

In particolare la nostra proposta progettuale sviluppa i due temi principali che rientrano negli ambiti rispettivamente pubblico e privato. L’integrazione tra le due aree ed il carattere unitario dell’intervento obbligavano, secondo il nostro parere, a dare una risposta coordinata ed uniforme del nuovo intervento. La complessità del sistema, l’insieme di funzioni e le richieste di dare una nuova immagine al costruendo complesso ci hanno spinto ad individuare una soluzione che caratterizzi in modo distintivo la nuova realizzazione.

Un’immagine innovativa, contemporanea ma al tempo stesso integrata dal punto di vista delle geometrie e dei materiale con il contesto nel quale si pone. E proprio il contesto è l’elemento caratterizzante della proposta progettuale, i riferimenti dell’Arco Borghese hanno determinato lo studio del cromatismo delle facciate, la luce e l’ambiente del centro storico di Artena hanno guidato le riflessioni sull’assetto del portico e sulla sistemazione degli arredi e degli spazi verdi. Il riferimento allo spazio come enclave ma al tempo stesso come elemento catalizzatore anche della zona più diffusa e parcellizzata che circonda l’intervento ci ha spinto a determinare un nuovo assetto viario in grado di rendere il sistema più funzionale dal punto di vista carrabile ed al tempo stesso più consono dal punto di vista dell’assetto pedonale .Si è scelto quindi un linguaggio “composto” e modulare che potesse dare unità formale ai diversi edifici ed una forte identità che potesse caratterizzare il complesso degli edifici.Il modulo del pannello prefabbricato come il modulo della pietra con la quale è stato realizzato nel corso della storia il borgo antico di Artena. Il colore rosso come la tonalità dell’Arco borghese che così fortemente caratterizza l’identità di Artena e rimanda alla storia del paese e della sua popolazione.Il progetto semplifica le soluzioni a base di gara attraverso l’utilizzo di pochi materiali che definiscono in modo analogo ma distinto i diversi edifici e lo spazio pubblico. Il trattamento materico e di colore della piazza costruisce l’elemento di grande “basamento” continuo sul quale sorgono le diverse emergenze costruite. Un elemento unificatore che conduce dalla strada principale fino all’interno del nuovo borgo con continuità. I pannelli di cemento prefabbricati diventano elementi di rivestimento ma anche elementi di arredo urbano definendo le grandi panche all’interno della piazza nonché il sistema di illuminazione verticale.
logoatstudio2